From My Desk

Antonino Saggio Home
 
 
Moving Lines


 

Si è Inaugurato "Il Giardino dei Passi Perduti" la Mostra Installazione di Peter Eisenman nel Museo Scarpiano di Castelvecchio. Visitabile sino al 3 Ottobre
 
...Castelvecchio oggi, non e pensabile senza Cannaregio ieri. Nella operazione che Eisenman propone a Verona nel 2004 a distanza di 26 anni dal progetto di Venezia, vi sono da notare molti punti che evolvono questa antica traccia di ricerca. Innanzitutto l'architetto decide di non celebrare se stesso attraverso una esposizione dei propri lavori ma propone una maniera che è allo stesso tempo più modesta e più ambiziosa.

Non espone se stesso ma le proprie idee. Da qualche parte lo ha detto: "Voglio essere ricordato per le mie idee". In brani del progetto emergono spazi, organizzazioni, frammenti dei progetti significativi del suo pensiero . Anche qui a Verona,  griglie, letture in profondità delle stratificazioni storiche creano  l'orditura del nuovo progetto, ma tra le maglie di quel modo di operare prende corpo quasi insensibilmente una vibrazione difficile, una intuizione "pura"....

A. S.  Estratto da "Moving Lines" catalogo Marsilio

Catalogo
a cura di Cynthia Davidson
con saggi di
Kurt W Forster, Antonino Saggio, Peter Eisenman
Marsilio Editori

Altre Info


 
 



 

Altri on My Desk