Graduation Thesis/Tesi di Laurea

 

a

Antonino Saggio I Quaderni

Sapienza, Università di Roma, Facoltà di Architettura

 

Questo progetto fa parte della ricerca della Cattedra di Antonino Saggio
Tevere Cavo una infrastruttura di nuova generazione per Roma tra passato e futuro
pubblicata in questo volume:


EPUB | STAMPA | PREVIEW

***

Identità Fluida
Centro polifunzionale per la (ri)costruzione dell'uomo del XXI Secolo, presso il Lungotevere dell'Acqua Acetosa
Tevere Cavo Roma

Selenia Marinelli


AA 14-15 Tesi Discussa il 20 luglio 2016
Relatore Antonino Saggio

 

Il progetto indaga sul ruolo che il corpo ha nella fruizione dello spazio, affonda su alcune crisi nel rapporto corpo-sesso, trova un'area compatibile nel programma del progetto Tevere cavo per permettere di affrontare questa crisi. Si tratta di un progetto di mixité la cui driving force è un consultorio sull'identità sessuale. Il consultorio è ospitato in un edificio abbandonato che viene collegato ad altre funzioni di valorizzazione del verde e delle sponde e ad un piccolo complesso residenziale. La figura del nastro è metafora e allo stesso tempo percorso concreto che, partendo dal Lungotevere e superandololo sotto terra, emerge nel parco avvolgendo l'edificio preesistente e riammagliando in un disegno dinamico i vari elementi che compongo l'insieme.

La centralità che il corpo ha nell'esperienza del Barocco, che propone sia nell'arte che nell'architettura un coinvolgimento emotivo e corporeo diretto nel suo spazio avvolgente e sensuale, ha rappresentato l'inizio del lavoro da cui si è passati alla riflessione su quale sia il ruolo del corpo nella società postmoderna liquida, costantemente ibridata dalla tecnologia.
Ciò è stato determinante per identificare la crisi di tipo sociale, psicologico, emotivo e sessuale a cui il progetto è chiamato a rispondere. L'ibridazione uomo-macchina, su cui la società odierna si poggia, di norma è oggetto di uno sguardo critico, ma trova il modo di essere declinata in termini positivi con l'uso delle protesi estensive nelle discipline artistiche che riscattano questo connubio dall'essere solo spersonalizzante; ma l'ibridazione è affrontata anche come frammentazione interiore, attraverso la riflessione sulla tematica delle disforie di genere (transessualismo e transgenderismo) come crisi in cui l'immagine che l'individuo proietta all'esterno non è ciò che sente di essere intimamente.

L'intreccio di questi argomenti ha fatto nascere l'esigenza di scegliere un'area all'interno del progetto di ricerca di Tevere Cavo che fosse affine ai temi dell'ibridazione e che avesse una storia turbolenta, identificando come ideale a questa finalità la zona dell'ex-CRAL del Poligrafico della Zecca dello Stato, in stato di abbandono presso il Lungotevere dell'Acqua Acetosa. Il suo recupero diventa uno dei temi centrali dell'intervento, insieme alla progettazione del parco antistante e di un complesso misto residenziale-lavorativo per creativi. Tutto il sistema si ibrida con il P.E.R. (Parco delle Energie Rinnovabili vedi) e si connette con il Communication Bridge vedi e la mixitè funzionale è ispirata proprio dalle riflessioni fatte a monte: con attività consultoriali, artistiche ed installazioni interattive dislocate all'interno del parco, si punta a far diventare tutta l'area punto attrattivo e contenitore per diversità culturali, sessuali, artistiche e psicologiche.
L'architettura si fa medium e come il transfert psicanalitico diventa strumento per la ricostruzione dell'identità sensibile e corporea dell'uomo contemporaneo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esplora questo progetto iinsieme a tutti gli altridi Tevere Cavo
scaricando la Mappa di Google Earth

Altri lavori della Cattedra di Antonino Saggio a Sapienza

also in Pdf 1 2, 3, 4

UrbanVoids is the book that explains the urban infill strategy to which this project belongs to.
Roma a_venire is the book that collects twenty and more design projects and explains the overall urban, social and design strategy to which this project belongs to.
L'Arca # 278 , International Architectural magazine published the strategy of the Urban Green Line and this this project-

Antonino Saggio Home| Teaching activity a "La Sapienza" Rome